L’investigatore privato per indagare su un tradimento

//L’investigatore privato per indagare su un tradimento

L’investigatore privato per indagare su un tradimento

Quando una persona ha dei dubbi sulla fedeltà del proprio partner può ingaggiare un investigatore privato per raccogliere le prove dell’eventuale tradimento; tutti gli elementi raccolti infatti potranno essere utilizzati in tribunale nella causa di separazione, ma solo se il detective è regolarmente autorizzato. Cerchiamo di capire cosa può fare l’investigatore privato per indagare su un tradimento e quali sono gli obiettivi della sua attività.

Sospetti di infedeltà coniugale e ingaggio di un’agenzia investigativa

I sospetti di infedeltà nascono quando si notano alcuni campanelli d’allarme; questi possono manifestarsi in vari modi e a volte non sono facili da cogliere al volo: per esempio il partner potrebbe iniziare a prestare meno attenzione, a cambiare le sue abitudini quotidiane, a dire che farà tardi perché ha cose da fare in ufficio (o qualsiasi altro luogo di lavoro), a vivere in modo diverso l’intimità di coppia o ad avere una diversa attenzione alla cura del proprio corpo.

C’è chi non si accorge di nulla, chi si accorge di qualcosa ma preferisce far finta di niente e chi invece si accorge e viene attanagliato dai dubbi. Dubbi che spesso sono destinati ad aumentare con il trascorrere del tempo e che possono avere conseguenze negative sul rapporto.

Per verificare la fondatezza o meno di questi sospetti è possibile rivolgersi ad un investigatore privato, che indagherà sul tradimento (o sul non tradimento, nel caso in cui si scopra che non c’è stata infedeltà). Ovviamente il detective assunto deve essere regolarmente autorizzato dalla Prefettura, altrimenti le prove raccolte non potranno essere utilizzate e si corre il rischio di essere denunciati per aver violato la legge.

La prima fase delle indagini per infedeltà è rappresentata dall’analisi dei sospetti forniti dal cliente. Dopo di che parte l’attività investigativa vera e propria, quella fatta di inchieste, controlli, monitoraggi, raccolta di materiale visivo e così via; l’esempio tipico è quello del pedinamento nei giorni e negli orari in cui si presume che si concretizzi il tradimento. Il tutto ovviamente deve avvenire nel rispetto delle leggi (e in particolar modo quella sulla privacy).

L’obiettivo dell’investigatore privato che indaga su un tradimento

L’obiettivo finale dell’investigatore privato assunto per indagare su u tradimento è quello di scoprire se i sospetti sull’infedeltà del partner sono fondati o meno, ma soprattutto quello di fornire delle prove che dimostrino il comportamento scorretto e che possano essere utilizzate in sede giudiziaria. Bisogna dire che le investigazioni per tradimento vengono considerate legittime solo se tra la persona che ingaggia l’investigatore e il presunto infedele c’è un legame di convivenza, matrimonio, prole o interessi economici.

L’infedeltà coniugale non è un reato, ma è una dei più comuni motivi che portano alle cause di divorzio o di separazione con addebito al coniuge che si è comportato in modo scorretto, quindi le conseguenze sul piano umano e civile (e di conseguenza economico) possono essere importanti. Dire con certezza quali possono essere i tempi necessari per scoprire un tradimento è abbastanza difficile, visto che questo fattore può variare da caso a caso, ma si può dire che in media l’obiettivo viene raggiunto con 3 o 4 giorni di investigazioni (con un impegno quotidiano di quattro o cinque ore).

By | 2017-06-08T10:21:55+00:00 marzo 20th, 2017|Infedeltà coniugali|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment